ROAS 3261%

SPESA 276€

LEAD 42

VENDITE 3

INCASSO 9.000€ (circa)

Questi sono i dati di uno degli ultimi lavori che abbiamo realizzato.

Nel titolo c’è il succo della questione, ora andiamo nel dettaglio.


LA RICHIESTA

L’obiettivo finale era la vendita di trattamenti odontoiatrici con Invisalign:

per chi non lo sapesse sono delle mascherine trasparenti (quindi “invisibili”) che permettono di allineare i denti con un minor impatto visivo rispetto all’apparecchio “classico”, quindi di per se un servizio SPECIFICO e che risolve dei PAIN non indifferenti.

Durante il brief preliminare con il cliente (che facciamo sempre per capire la strategia migliore da mettere in campo), ci è stato detto che volendo ci sarebbe stata la possibilità di avere per qualche giorno, in comodato d’uso (ovvero in prestito dall’azienda madre) il macchinario per effettuare le scansioni digitali.

L’idea quindi era di organizzare un “Open Day” con scansione digitale e proiezione dei risultati, gratuiti.

Bellissimo, ma… Rischioso!

Per chi ancora non lo sapesse con la definitiva promulgazione della Legge di Bilancio 2019 (L 30/12/2018, n. 145) sono entrate in vigore le nuove norme in materia di pubblicità dei servizi sanitari contenute nei commi n. 525 e 536 dell’art. 1, che volendo riassumere  in un rigo, sanciscono il divieto di includere nella pubblicità contenuti “di carattere suggestivo e promozionale

Dunque, per essere in linea con la normativa, abbiamo organizzato una giornata informativa, nella quale veniva presentato il macchinario (iTero).

Senza quindi alcuna prestazione sanitaria e senza alcuna promozione.

E così abbiamo settato il nostro obiettivo:

Portare almeno 30 persone in studio per la giornata informativa.


PREMESSA

Lo studio dentistico in questione partiva con una presenza online pari a ZERO.

No contenuti (di nessun tipo)

No sito

No pagina FB

No profilo IG

COSA ABBIAMO FATTO

  • Aperto Business Manager (e fin qui nulla da segnalare)
  • Aperto la pagina Facebook (anche qui: pochi clic e via)
  • Creato una landing page ad hoc e strutturata in maniera molto specifica.
    Avendo lavorato con le affiliazioni per un periodo di tempo, abbiamo lanciato centinaia di prodotti ed altrettante landing page, riuscendo a testare sia principi di neuromarketing che strutture di copywriting, che adattate al prodotto/servizio del caso, fanno veramente la differenza in termini di tasso di conversione.
    (Non è un caso se Claude Hopkins ha definito questo tipo di advertising “scientifico”, proprio perché mette da parta gusti ed opinioni per dare più rilevanza a ciò che è stato testato più volte ed ha già prodotto risultati)
  • Creato i contenuti: anche qui risulta fondamentale creare i giusti contenuti per il giusto posizionamento.
    Copy, immagini e video per la landing page.
    Copy, immagini e video per gli annunci pubblicitari
  • Lanciato le campagne lead generation: abbiamo portato tutto il traffico proveniente da Facebook sulla landing page, dove c’era un modulo nel quale l’utente lasciava i suoi dati incluso il numero di telefono.
  • Test e ottimizzazione campagne: anche in questo caso, l’esperienza la fa da padrona. Aver gestito account con uno storico di spesa che supera il milione di € sicuramente incide in maniera sostanziale sull’andamento delle campagne.Riporto solo i dati principali:Campagna: 1Adset: 4Contenuti: 1 video + 2 immagini + 4 copy (Una volta testate le varie combinazioni ne è risultata una estremamente più performante ed abbiamo spinto solo quella)

    Target 1: selezionato in base a area geografica, interessi, età.

    Target 2: genitori (sempre limitato all’area geografica)

RISULTATI

Il budget che avevamo preventivato per portare 30 persone in Studio era di 600€ in 30 giorni.

Dopo 20 giorni avevamo generato 42 lead profilate, di cui 30 avevano confermato la presenza telefonicamente.

Delle 30 confermate si sono presentate in 28.

Di queste 28, 9 hanno richiesto un successivo appuntamento per effettuare la scansione con iTero.
Di queste 9, tre hanno poi effettivamente iniziato un trattamento con Invisalign, generando un incasso di 9.000€ circa (il costo del trattamento varia in base alla durata, la forbice va da 1.800 a 5.500 per una media di 3.390€)

Costo per lead stimato -> 20€

Costo per lead effettivo -> 6,57€

ROAS -> 3261%